Il Cinema è la forma d’arte che più e meglio riesce a comunicare con i bambini. Trasmette loro emozioni, divertimento e informazioni. Dopo il piccolo Museo del Cinema di Genova, vi consigliamo perciò di visitare il ben più grande e spettacolare Museo Nazionale del Cinema di Torino.

Parliamo di un Museo che è tra i più importanti al mondo per la ricchezza del patrimonio e per la molteplicità delle sue attività scientifiche e divulgative. Ma ciò che lo rende davvero unico è la peculiarità del suo allestimento espositivo. Il museo è infatti ospitato all’interno della Mole Antonelliana, un monumento bizzarro e affascinante, simbolo della Città di Torino, che da sempre affascina grandi e piccini, con il suo imponente profilo.

Il museo si sviluppa infatti al suo interno, con numerosi percorsi di visita spettacolari, che investono il visitatore con continui e inattesi stimoli visivi e uditivi, proprio come capita quando si assiste alla proiezione di un film capace di coinvolgere ed emozionare.

La visita

Il percorso museale si  sviluppa su due piani. Il primo piano è dedicato all’Archeologia del Cinema, vale a dire, ciò che lo ha preceduto, la storia, le tecniche e gli oggetti.
Nelle otto sale tematiche si possono sperimentare in prima persona gli spettacoli ottici e i dispositivi che hanno segnato alcune tappe fondamentali per la nascita del cinema: le ombre cinesi, l’ottica in apparente movimento, le illusioni ottiche, le stereoscopie, le scatole ottiche (1770), fino ad arrivare a capire che le immagini in 3D esistevano già all’epoca!
Questo piano è particolarmente divertente per i bambini, perché quasi ogni installazione permette di essere toccata ed esplorata con le mani.
Didascalie digitali e TAG rendono la visita accessibile a tutti e offrono approfondimenti e curiosità sulle opere esposte. Il wifi gratuito è perfettamente funzionante in tutta l’area museale.

Panorama, lanterne magiche e fantasmagorie!

MUSEO_CINEMA_TORINO_011In queste sale scoprirete che Panorama non è un sostantivo ma il nome di una tecnica di visione, brevettata nel 1787. Con le Lanterne magiche scoprirete le antenate dei proiettori di cartoni animati, mentre i più grandicelli possono assistere la breve ma brividoso spettacolo della Fantasmagoria!

Sfruttando il fatto che la vista è il nostro senso più ingannevole, gli inventori di due secoli fa si sono poi divertiti a costruire il prassimoscopio, la cronofotografia, il cinetoscopio….fino ad arrivare al cinematografo vero e proprio.

L’Aula del Tempio

Al piano superiore, troviamo l’Aula del Tempio. Qui si sviluppa la parte più spettacolare del Museo.

L'ascensore in cristallo

L’ascensore in cristallo

 

INFORMAZIONI UTILI

Orari

Museo Nazionale del Cinema
Lun., Merc., Gio., Ven., Dom.: 9.00 – 20.00
Sabato: 9.00 – 23.00
Martedì: Chiuso
Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura


Ascensore Panoramico
Lun., Merc., Gio., Ven., Dom.: 9.00 – 20.00
Sabato: 9.00 – 23.00
Martedì: Chiuso

Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura


Salita della Cupola

Visite guidate a piedi senza prenotazione
Sabato, domenica e festivi: ore 12.00 e ore 16.30
Visite guidate a piedi su prenotazione

Orari a richiesta, telefonando dal lunedì al venerdì (9.00 – 18.00) al numero /011.8138.564 -565


Prezzi

Museo

Intero: € 10,00
Ridotto: € 8,00
studenti universitari fino a 26 anni, over 65, gruppi min. 15 persone (prenotazione obbligatoria)
Giovani e scuole: € 3,00
da 6 a 18 anni, gruppi scolastici
Gratuito
fino a 5 anni, disabili e accompagnatore, Abbonamento Musei e Torino+Piemonte Card


Ascensore Panoramico

Intero: € 7,00
Ridotto: € 5,00
da 6 a 18 anni, studenti universitari fino a 26 anni, over 65,Torino+Piemonte Card
Gratuito
fino a 5 anni, disabili e accompagnatore


Museo + Ascensore Panoramico

Intero: € 14,00
Ridotto: € 11,00
studenti universitari fino a 26 anni, over 65, gruppi min. 15 persone (prenotazione obbligatoria)
Giovani e scuole: € 8,00
da 6 a 18 anni, gruppi scolastici
Gratuito
fino a 5 anni, disabili e accompagnatore
Davanti a voi vedrete ben presto transitare in verticale l’ascensore in cristallo, che sale sino al tempietto panoramico posto a 85 metri di altezza.
Attrezzatura per il montaggio

Attrezzatura per il montaggio

Tutta l’aula è circondata da cappelle dedicate al culto del cinema, con suggestive scenografie che illustrano alcuni grandi temi e generi della settima arte: l’animazione, il cinema dell’assurdo, l’horror e il fantastico, il western, i melodrammi di amore e morte e il 3D.

Le due ultime cappelle sono rispettivamente dedicate al capolavoro del cinema muto italiano, Cabiria di Giovanni Pastrone, e a Torino Città del Cinema.
Seduto su delle comodissime chaises longues, il visitatore può inoltre assistere alla proiezione di tre film, che hanno fatto la storia del cinema, proiettati sugli schermi giganti. L’audio proviene dai poggiatesta delle chaises longues e non infastidisce gli altri visitatori. Ciascun film ha la durata di 20 minuti.
MUSEO_CINEMA_TORINO_022

Gli attori più famosi della storia del cinema

A intervalli regolari, le proiezioni si interrompono per consentire un breve e suggestivo spettacolo di son et lumière sullo sfondo della cupola.

Dall’Aula del Tempio si accede infine alla rampa elicoidale che, volendo dare l’idea di una pellicola cinematografica, si srotola a salire verso la cupola ospitando mostre temporanee e permettendo ai visitatori di ammirare l’Aula del Tempio dall’alto, in una visione spettacolare e mozzafiato.

Nei corridoi che percorrono la circonferenza della cupola, troviamo inoltre allestimenti multimediali didattici: “Come si fa un film” con Neri Marcorè, oppure postazioni più ludiche dove ci si può far ritrarre alla guida di un jet o all’interno di un film d’epoca.

E’ ora di pranzo?

Al termine della visita, potete visitare il fornitissimo bookshop e pranzare da Eataly, al piano terra. Noi però consigliamo di pranzare da Monegato, nella vicina via Verdi, che offre menu, location e prezzi più abbordabili per famiglie con bambini.

Consigli utili

  • Per evitare le code che si possono trovare, specie nei giorni festivi, è meglio prenotare i biglietti.
  • Per un’esperienza di visita ancora più completa, consigliamo l’acquisto del pacchetto: visita al Museo + ascensore panoramico
  • Nei dintorni, numerosi sono i posteggi. Il costo è di 1,50 l’ora.

Come si raggiunge

COME ARRIVARE:
In autobus
Si può raggiungere il Museo (Mole Antonelliana) con i seguenti mezzi pubblici:
n. 13, 15, 55, 56, 61 (fermata Via Po)
n. 16 (fermata Corso San Maurizio)
n. 68 (fermata Via Rossini)

In treno:
Dalla stazione Porta Nuova, si può raggiungere il Museo a piedi (circa 20 minuti) o con gli autobus:
n. 61 (fino in Via Po)
n. 68 (fino in Via Rossini).

Dalla stazione Porta Susa:
n. 13 o 56 (fino in Via Po).

Dalla stazione Lingotto:
n. 14 o 14b, fino in Corso re Umberto, dove si prende il n.15 (fermata Via Po)

In aereo:
Dall’aeroporto di Caselle (Aereoporto Sandro Pertini), si raggiunge il centro cittadino con gli autobus “Satti” (ogni ora) o “Sadem” (ogni 30-45 minuti) fino alla stazione ferroviaria Porta Nuova.

ATTENZIONE: siete studenti universitari, a Torino? Siete superstiziosi? Sappiate che esiste una credenza popolare che afferma che, se lo studente entra nella Mole Antonelliana prima della laurea, non riuscirà a laurearsi!

ll Museo del Cinema di Torino

Via Montebello, 20, 10124 Torino, Italy

Altre idee 101