Conoscete la Casa del Boia, a Genova? Lo sapevate che si può visitare una domenica al mese, generalmente la prima? Questo grazie alla Compagnia Balestrieri del Mandraccio

Un po’ di storia

La Casa del Boia, (o Casa di Agrippa) edificio del XIII secolo, è generalmente ritenuta la sede di chi eseguiva le esecuzioni capitali, nella Repubblica di Genova. Oggi però, è la sede del gruppo storico, Compagnia Balestrieri del Mandraccio, associazione di rievocazione storica medievale, che l’ha ristrutturata internamente e adibita a loro base operativa.

La Visita alla Casa del Boia

Le aperture sono domenicali, ma non hanno una cadenza fissa. Occorre seguire le indicazioni sui social network perché l’evento viene annunciato attraverso questi canali.

L’interno è proprio come ce lo si aspetta: pieno di armi e tenute di guerrieri medievali, che durante la visita vengono illustrate nel loro uso e nella loro funzionalità da due guerrieri in armatura.
I bambini ne rimangono molto colpiti e affascinati.

La disponibilità e la passione dei Balestrieri contribuiscono a rendere interessante e piacevole la visita anche ai più piccini. Al termine, viene solo chiesto di firmare, se si vuole, il registro degli ospiti e magari di lasciare una piccola offerta.

Cose che noi abbiamo fatto più che volentieri perché la visita ha riscosso pienamente il nostro gradimento.

La Casa del Boia è gestita dalla Compagnia Balestrieri del Mandraccio

Informazioni utili

  • Per informazioni sulle domeniche di apertura è consigliabile chiamare il numero 3385757068 o scrivere a [email protected]

Per i non genovesi,. suggeriamo anche…la visita all’Acquario,  la visita al Galeone dei Pirati, la Città dei Bambini, la Biblioteca de Amicis, il Giro dei Due Golfi  (in stagione).

Come raggiungerla

  • In auto: posteggiare in uno dei posteggi presenti nell’area del Porto Antico di Genova, e raggiungere a piedi Piazza Cavour
  • In bus: scendere al capolinea 1 di Piazza Caricamento, oppure alla fermata Cavour/Mercato del Pesce della linea 13
  • In metro: fermata San Giorgio, e prendere per piazza Cavour

Guarda il nostro video

Annunci

Post correlati