Sapevate che la Liguria ha una sua piccola San Marino? Si tratta dell’Antico Principato di Seborga, che si trova nell’entroterra fra Ospedaletti e Bordighera.

Seborga_01Il paese di Seborga, capitale del Principato di Seborga, è incantevole sia per gli adulti che per i bambini, a cui piacerà senz’altro passeggiare tra i vicoli medievali del centro storico. La strada per arrivarvi, però, è ricca di curve, per cui occorre attenzione se i vostri bambini soffrono il mal d’auto.

Seborga è un paese posto nell’entroterra della provincia di  Imperia  e dista dal capoluogo circa 40 km.

Dai suoi 517 m. domina il paesaggio circostante ed è un punto panoramico d’eccellenza sul mar Ligure, sulle Alpi e sulla costa francese. E’ circondato da una natura incontaminata e da terrazzi floricoli a pieno campo che dagli anni “60 sono il simbolo di una predominante attività agricola.

SEBORGA_005

Seborga vista dai bambini

Seborga è rimasto un piccolo borgo di antiche origini esaltate e conservate dal suo originale centro storico.

Il fascino della sua storia millenaria è ancor oggi oggetto di discussione e interesse da parte di ricercatori e storici impegnati nell’interpretare il significato della sua primitiva denominazione. “Castrum Sepulchri” che compare per la prima volta nel  954 nell’atto di donazione del paese dal conte Guido di Ventimiglia ai monaci di San Onorato di Lerins che sono, due piccole isole nel golfo di Cannes sulla costa Azzurra.

Per risollevare l’economia di questo centro, i monaci, il cui abate priore aveva il titolo di Principe ecclesiale, dal 1666 al 1687, fecero coniare monete d’oro e d’argento destinate ai mercati orientali.

SEBORGA_001

L’ingresso al centro storico

Chiusa la Zecca per polemiche religiose, i monaci misero in vendita Seborga la quale sarebbe stata acquistata, dopo anni di contrattazioni, dai Savoia e da quel momento ne seguirà le fasi storiche.

Nel 1963 un seborghino,  chiamato Principe Giorgio I,  avendo dedicato gran parte del suo tempo alla ricerca dei documenti storici su Seborga, affermò che in realtà questo atto di vendita non  sia mai stato registrato e  rivendicò quindi per Seborga lo status di Principato.

Per questo, sparse in tutto il paese e sulle case del territorio sventolano, anche in segno di simpatia, le bandiere delPrincipato”, formate da  nove strisce bianche e nove strisce azzurre orizzontali e a destra da un quarto bianco con scudo  del 1760  e corona reale.

SEBORGA_004

Il cambiamonete locale

Oggi il nuovo Principe eletto si chiama Marcello I, il quale continua la tradizione del Principato evidenziando come Seborga sia l’unico paese ad avere un Principe e un Sindaco.

Da non perdere l’Esposizione di 200 strumenti musicali antichi tutti funzionanti che sta riscuotendo un successo di pubblico e soprattutto attira la curiosità e lo stupore dei bambini.

Come raggiungerla:

In auto, si percorre Autostrada dei Fiori A10 – Uscita “Bordighera”; proseguire poi sulla Strada Provinciale 57 in direzione Sasso di Bordighera e Seborga.

Informazioni utili

 

Guarda il nostro video

ATTENZIONE: la lettura di questo articolo e la conseguente effettuazione della gita non può dare in alcun modo luogo a nessuna richiesta di risarcimento e rimborso né a procedimento giudiziario/arbitrale per infortuni, danni a persone/cose anche di terzi, e qualsivoglia ragione nei confronti dell’autore dello stesso, e solleva da ogni responsabilità civile e penale, anche oggettiva, l’autore stesso, l’editore e il titolare dello spazio web.


Questo articolo è stato creato e/o rivisto nel corso dell’anno riportato sul bollino.
Annunci

Il Principato di Seborga

18012 Seborga IM, Italy