Chiesa di Santa Croce: tratto iniziale del sentiero

Il tratto iniziale del sentiero

Raggiungete il bellissimo paese di Pieve Alta. Fatelo in una bella domenica di primavera o inizio autunno. Zaino e gambe in spalla per compiere un’ascesa che vi regalerà, come tutte le nostre gite in Liguria, scorci e panorami a 360° gradi. Il vostro bambino ha più di 6 anni? E’ un buon camminatore? Regaliamogli questa bellissima opportunità.

Perché l’Anello dei Misteri?

Perché lo abbiamo chiamato Anello dei Misteri? Sicuramente per incuriosire i bambini, ma soprattutto perché lungo il percorso verso la Chiesa di Santa Croce, si trovano, appunto i resti di cinque cappelle votive dedicata ognuna, ad uno dei Cinque Misteri Dolorosi.
Forse, sì, doloroso sarà un po’ lo sforzo che dovranno fare i vostri muscoli, perché il dislivello è di 350 metri con alcuni tratti molto ripidi, ma la salita nel suo complesso non è particolarmente difficoltosa. Partirete da Piazza San Michele, a Pieve Alta, dal cui lato sinistro parte una scalinata (via XI Febbraio). Giunti in cima, svolterete a destra e vi porterete sulla carrabile che porta a Pieve Altissima. Poco dopo un tornate a sinistra troverete l’inizio vero e proprio del percorso, indicato da un cartello che riporta la scritta SANTA CROCE.

 

L’ascesa verso Santa Croce

Vista della parte finale del sentiero

Vista della parte finale del sentiero

Salirete quindi lungo la mulattiera, giungendo infine ad una casa da cui troverete un rubinetto di acqua potabile. La vista inizierà a farsi davvero interessante! Proseguite in salita seguendo a sinistra al successivo bivio: la salita a quel punto diventerà una vera panoramica, inerpicandosi fra strani muretti a secco e viste mozzafiato. Noterete che i muretti a secco sono sormontati da una serie di pietre poste verticalmente. Per quale motivo? Lo spiegheremo alla fine. Intanto attraverserete un bellissimo boschetto di pini neri che vi porterà in vista dell’erta finale: un bellissimo “viale erboso” ai cui lati si ergono singoli pini da pinoli (pinus pinea) con la loro caratteristica chioma ad ombrello, larga e piatta.
Sarete quindi arrivati al Monte di Santa Croce e potrete osservare da Portofino, a Capo Berta, alle Alpi Marittime. Nei giorni più tersi è possibile addirittura avvistare al Corsica e l’Isola Gorgona, dell’Arcipelago Toscano.

In vetta

Chiesa di Santa Croce: tavoli da picnic

Sono disponibili numerosi tavoli da picnic

Sul piazzale della Chiesa, troverete tavoli da picnic, postazioni barbecue, una meravigliosa veranda con tavolo e una piccola costruzione dotata all’interno di un tavolo e di un’altra postazione barbecue, per i giorni invernali. La vista è comunque a 360°!!
Sul piazzale della Chiesa dovrete comunque PRESTARE LA MASSIMA ATTENZIONE al bassissimo parapetto del muraglione che sostiene il piazzale. Controllate che i bambini non si avvicinino da soli al bordo.

Discesa e ritorno a Pieve Alta

Per la discesa noi consigliamo di scendere dal sentiero posto a destra del sagrato, in direzione Bogliasco. Occorre, anche qui, prestare un po’ di attenzione perché alcuni tratti sono un po’ scoscesi e, a tratti scivolosi.
Giunti alla “rotonda di Martin”, un fabbricato rurale sede, in tempi remoti, dell’Osteria “Da Martin”, proseguirete in discesa, che è in ottime condizioni ed adeguatamente fornita di scalini dove necessario fino all’abitato di San Bernardo, dove troverete una fontana di acqua per rifocillare voi  e i bambini.
Piegherete quindi a sinistra per tornare, lungo quella che noi chiamiamo la “Corniche delle Orchidee” (perché lungo il percorso si trova un piccolo giardino botanico dove, in stagione, si possono ammirare delle bellissime orchidee), a Pieve Alta, che raggiungerete in poco più di mezz’ora.

Nel bellissimo piazzale di Pieve Alta i bambini potranno ancora giocare mentre voi siederete sulle panchine, iniziando a sfogliare, sul vostro smartphone, la bellissima galleria fotografica che vi sarete fatti!

Ora che siete giunti in fondo all’articolo vi spieghiamo la particolarità degli strani muretti a secco. Si tratta di “creste di pietra” posizionate sulla cima dei muretti a secco, messe per scoraggiare la fuoriuscita dei bovini e degli ovini che, nel 1800 pascolavano numerosissimi nella zona!

Nello zaino non dimenticare:

  • macchina fotografica
  • borraccia
  • K-way
  • telo da picnic

Dotarsi di calzature antiscivolo, adeguate. Sconsigliato per i bambini sotto i 6 anni.

Link per percorso di salita

Guarda la nostra Gallery

ATTENZIONE: le informazioni presenti in questo articolo possono non essere aggiornate, per cambiamenti dovuti a clima, manutenzione del territorio, eventi naturali, danni causati dall’uomo. Se volete segnalarci difformità con quanto scritto, vi invitiamo a farlo scrivendo a [email protected] – Contribuirete così ad un sito sempre più aggiornato ed attendibile. Grazie!

Annunci

L'Anello dei Misteri

Via alla Chiesa, 9, 16031 Pieve Ligure GE, Italy

Post correlati