W_LA_PEDAGOGITA

Quando arriva la bella stagione cresce l’esigenza di stare fuori, all’aperto, e il picnic è un’ottima occasione per organizzarsi e passare del tempo in mezzo alla natura. Al parco, con l’erba al posto del tavolo e il fruscio del vento tra le fronde come sottofondo. In una radura soleggiata di montagna, seduti tutti insieme dopo una mattina passata a fare trekking. Sulla spiaggia, lo sguardo rivolto al mare e i piedi affondati tra i granelli di sabbia.

Ovunque ci sia un po’ di natura e il posto per stendere una tovaglia, quello è il luogo giusto per una “PedaGoGita picnic”. In vacanza ma anche nel giardino dietro casa, nel bosco, o in quel piccolo borgo, a volte non lontano. L’importante in questo caso è godere insieme della natura e dello stare insieme, trasformando il picnic in qualcosa in più che un semplice pasto o merenda all’aperto.

I bambini adorano trascorrere il tempo a contatto con la natura, mangiare seduti sull’erba e imbastire giochi con ciò che la campagna e il bosco offrono.

Il picnic diventa un’opportunità per divertirsi tutti insieme, senza tv, video game o i tanti passatempi che affollano la vita in casa.

Quali sono i giochi che potreste proporgli?

I più grandicelli possono giocare a nascondino oppure a bandiera o al tiro alla fune. Se avete un tappeto da Twister, all’aria aperta anche questa può essere un’idea.

Per i più piccini invece si possono pensare giochi guidati per scoprire i colori e le forme della natura. Una palla non può assolutamente mancare, così come un frisbee e, se c’è un po’ di vento, l’aquilone, che porta un mondo intero di colori, forme, fili e piccole abilità, letteralmente da inseguire insieme.

Anche una caccia al tesoro può essere un modo per scoprire i segreti del luogo che avete scelto.

La dimensione del gioco, unita quella dell’esplorazione, costituisce un importante momento di crescita e permette di fare un’esperienza diretta del mondo esterno. I giochi di gruppo inoltre, stimolano le capacità cognitive, relazionali, sociali ed affettive, permettendo ai bambini di prendere sempre maggiore coscienza di sé stessi.

Il picnic può essere un’ottima occasione per sorprendere i bambini. Ad esempio: coinvolgendoli nella preparazione del cibo, delle vettovaglie, del necessario per godersi il tempo insieme nella natura.

Creiamo la scenografia:

Per un vero picnic non può mancare un cestino. Di paglia o di stoffa, è un oggetto “da favola”, oltre che comodissimo per riporre tutto quello che serve.

Indispensabile la tovaglia o una coperta, a quadri, da abbellire con un centro-tavola profumato. Potreste anche utilizzare contenitori, posate e tovaglioli colorati.

Questo “apparecchiare tavola” per i genitori può essere una buona occasione per coinvolgere i bambini, già a casa. Preparare insieme il necessario li farà sentire maggiormente partecipi, oltre a stimolare l’attenzione: capire di cosa c’è effettivamente bisogno serve a esercitare un po’ di concentrazione e praticità.

Ma non solo, la creatività ha una parte fondamentale e piacevole. Da esercitare anche nella preparazione del cibo, scegliendo un menù insieme: bibite, panini, torte dolci e salate.

È fondamentale anche prevedere un momento di relax: l’ambiente naturale, il pasto tutti insieme, potrebbe essere l’occasione per leggere una fiaba ai più piccoli o raccontare qualche storia di gnomi e fate.

Se qualcuno sa suonare la chitarra, potrebbe essere una buona idea anche cantare e suonare insieme.

Piccoli accorgimenti pratici

Prima di partire controllate di aver preso tutto. Creme solari protettive, tovaglie (meglio se cerate nel caso il terreno fosse umido)  e tantissimi tovaglioli, salviette umidificate, qualche cuscino, cappellini e uno spray anti-zanzara. In caso sia primavera, felpe e maglioni, se la temperatura si raffreddasse, o maglie di ricambio laddove ci fosse molto caldo.

E buon divertimento!

L'autrice

Erica Petrucciani Pedagogista Genova

Erica Petrucciani è una pedagogista, una formatrice, esperta di processi educativi e relazioni familiari.
Ha aperto uno studio di consulenza pedagogica a Genova per occuparsi di educazione, conflitti individuali, familiari e problemi di relazione.

Vico di San Matteo 2/46A
16123 – Genova
Tel: 3477211832
E-mail: [email protected]

DOVE FARE UN PICNIC, A GENOVA E IN LIGURIA

Annunci