Una breve passeggiata, interamente pianeggiante, immersa nel verde del medievale borgo di Ventarola per raggiungere un’area picnic. Con un po’ di fortuna, si possono fare incontri davvero interessanti.

Il Sentiero Natura

Il cartello indicatore della partenza

Il nostro percorso parte dal piccolo borgo medievale di Ventarola, nel comune di Rezzoaglio, nel cuore del Parco Regionale dell’Aveto. Troverete facilmente il cartello indicatore, in prossimità di un posteggio. Da quel punto, si prosegue a piedi.

Il tracciato da seguire è quello del Sentiero Natura Ventarola, un percorso pianeggiante ma soprattutto dotato di molti cartelli esplicativi volti a

Una delle splendide case del Borgo

descrivere agli escursionisti i punti di interesse del tracciato.


L’autogrill del Medioevo

Il minuscolo borgo di Ventarola, in epoca medievale, era un importante punto di sosta, in quanto snodo di vie e sentieri che portavano oltregiogo. Veniva usato come luogo di sosta e di rifornimento, perciò lo possiamo descrivere un po’ come un “autogrill” del Medioevo.
Troverete qui una piccola fontana, da cui possiamo rifornirci di acqua.

Il primo punto notevole è la passerella sul Rio Ventarola, percorsa la quale ci si inoltra nel percorso vero e proprio.  Lungo il sentiero, tutto in pianura, incontrerete i cartelli che vi permetteranno di meglio osservare e capire che cosa vedete intorno a voi.

Il video

Da non perdere

Il Lago delle Lame

Nell’area compresa tra l’arco di monti che va dal M. degli Abeti al Groppo Rosso, antichi ghiacciai hanno lasciato le conche che costituiscono l’invaso di interessanti zone umide. Grazie all’impermeabilità del terreno ed agli sbarramenti morenici creatisi, le acque disciolte dal ghiacciaio si sono raccolte in una serie di piccoli laghetti, stagni e torbiere, originando ambienti del tutto peculiari, ricchi di piante rare, anfibi ed insetti.
L’area più interessante è la Riserva Naturale Orientata delle Agoraie, visitabile solo per motivi di studio.
Una zona umida di notevole pregio e fruibile liberamente è: il Lago delle Lame
Nel lago è consentita la pesca alla trota, gestita dal vicino bar-ristorante. Nelle vicinanze si trovano il Museo del Bosco e un tavolo pic-nic, oltre al punto di partenza per la passeggiata alla bellissima Cascata della Ravezza.

La passerella sul Rio Ventarola

Scopriremo quindi che nel Rio si possono trovare anfibi quali la rana e il rospo, imparare che i prati da sfalcio (usati per la fienagione) sono un ecosistema ideale per farfalle (che vedremo in quantità), coleotteri e lucertole.

Nel Rio potremo osservare pesci come la trota e il vairone, nel bosco, con un po’ di fortuna, uccelli come lo zigolo e il codirosso.

Qua e là troveremo affioramenti di ardesia, e allora il gioco potrebbe diventare fare indovinare ai bambini dove possono aver già visto quella materia.

Poco più avanti troveremo una seconda passerella priva di protezioni da entrambi i lati.

PRESTARE ATTENZIONE.


Prestare ATTENZIONE nell’attraversamento di questa seconda passerella.

Proseguendo quindi fra verdi e pulitissimi prati, immersi nella classica vegetazione ripariale (quella, cioè, che si sviluppa in prossimità di corsi d’acqua) giungerete in vista dell’Area Picnic della Crocetta.

L’Area Picnic della Crocetta

L’Area Picnic della Crocetta è un po’ assolata ma, se desiderate trovare ombra, il boschetto che si trova proprio lì vicino, vi fornirà la giusta frescura.
E’ dotata di 4 tavoli e di una postazione barbecue, e di un pannello informativo con le regole da seguire all’interno del Parco.
Con un po’ di fortuna potrete trovare, nelle vicinanze, splendidi esemplari di Mucca Cabannina al pascolo.
Si rientra poi lungo lo stesso percorso. La distanza complessiva, fra andata e ritorno, è di 6 km.

Come raggiungerlo

Per raggiungere Ventarola occorre prendere l’autostrada Genova – Rosignano, e uscire al casello autostradale di Lavagna, proseguire in direzione Carasco. Giunti a Carasco, seguire per SP 586 della Val d’Aveto e, a Mezzanego, seguire le indicazioni Rezzoaglio.
Poco dopo il panoramico Passo della Forcella, troverete la segnalazione (sulla vostra sinistra), per il borgo di Ventarola.
La strada, dopo Carasco, presenta numerosissime curve ed è pertanto assolutamente sconsigliato per i bambini che soffrono il mal d’auto.
Il tempo che si impiega, da Genova, è di poco meno di due ore (valore da considerare).

Informazioni utili

Tempo di percorrenza: 30 minuti andata

Nello zaino, non dimenticare:

  • macchina fotografica
  • abbigliamento da trekking
  • telo da picnic (ci sono comunque i tavoli)

ATTENZIONE: le informazioni presenti in questo articolo possono non essere aggiornate, per cambiamenti dovuti a clima, manutenzione del territorio, eventi naturali, danni causati dall’uomo. Se volete segnalarci difformità con quanto scritto, vi invitiamo a farlo scrivendo a [email protected] – Contribuirete così ad un sito sempre più aggiornato ed attendibile. Grazie!

Guarda la nostra Gallery!

101giteinliguria.it SCONSIGLIA sempre i bagni (per bagno intendiamo, immersione completa) in acqua dolce, per i seguenti motivi:

  1. Il fondo è spesso scivolo e fangoso e può causare cadute accidentali
  2. L’acqua dolce non ha le stesse proprietà di galleggiamento dell’acqua di mare, a cui i bambini sono abituati
  3. Le acque interne possono essere soggette a piene improvvise o anchea gorghi e mulinelli.
  4. Spesso si trovano in luoghi dove non è facile avere accesso a strutture di soccorso e anzi, ne siamo, solitamente, molto lontani.
Annunci

Ventarola e il Sentiero Natura

Ventarola, Metropolitan City of Genoa