Aspettando il festival di fine agosto a santa margherita, quattro ecogiornate a Recco per promuovere sostenibilità, conoscenza e turismo respondsabile

Anche quest’anno, dopo il successo delle edizioni precedenti, torna il Posidonia Green Festival un evento internazionale di arte, ambiente e sviluppo sostenibile che, tra Italia e Spagna, comunica le migliori pratiche ambientali attraverso il divertimento, la creatività, la musica, il cinema e non solo.

Tanti, infatti, gli approfondimenti e i laboratori per tutte le età a cui si aggiunge un’ecofiera di commercio “giusto”, una vetrina attenta ai progetti legati alla sostenibilità e all’ecologia che vede l’attiva partecipazione di ONG, imprese, artigiani, enti istituzionali e progetti innovatori, con presenza di workshop e degustazioni durante tutte le giornate.

Si comincia il 6 e 8 luglio a Recco

Grande novità di quest’anno saranno i quattro appuntamenti che precedono il festival di Santa Margherita Ligure, ossia 6 e 8 luglio e 24 e 25 agosto a Recco.

Nell’occasione, partendo da una pulizia della spiaggia e dei fondali marini, si alterneranno laboratori per bambini, incontri su tematiche associate all’ambiente marino (dalla plastica al whale watching, dall’importanza della Posidonia oceanica a quella della raccolta differenziata e dell’economica circolare), aperitivi, contest, cinema, perfomance e divertimento.

Il primo appuntamento, venerdì 6 luglio, inizierà alle 16.30 con una vera e propria “gara” di pulizia dei fondali e della spiaggia.

Un Triathlon tra PaddleSurf, apnea in mare e squadre a terra, in collaborazione con BlackWave, Surfrider Foundation Espana e Pro Recco Rugby dove la sfida sarà raccogliere più residui possibili.

Seguirà alle 18.30 un laboratorio artistico per bambini per realizzare strumenti musicali partendo dai materiali recuperati dalla stessa pulizia e alle 19.30 un aperitivo in riva al mare con gara di skate organizzata da BlackWave.

Dalle 21.30, invece, dopo la premiazione del “Triathlon”, si affronterà il delicato tema della contaminazione della plastica nei nostri mari in collaborazione con l’Area Marina protetta di Portofino e Surfrider Foundation. La serata terminerà con la proiezione alle ore 22.15 del film GIVEN THE MOVIE, storia di una coppia di surfisti, marito e moglie, alla ricerca dell’onda perfetta in giro per il mondo con i loro figli.

Domenica 8 luglio, invece, i veri protagonisti della giornata saranno i signori dei mari, i cetacei, grazie all’escursione di whale watching, organizzata da WhaleWatch Genova alle ore 12.30 per scoprire il mondo e l’importanza di questi incredibili mammiferi.
Alle 17.30, sempre a tema balene, si terrà un laboratorio per bambini dai 5 ai 10 anni “Balenn-e de Zena”.
Dalle 19 alle 21 aperitivo sulla spiaggia sulle note della musica brasiliana con roda di Capoeira e Samba de Roda.
Alle 21 il dibattito riprenderà anche per gli adulti in collaborazione con Sabina Airoldi dell’Istituto Tethys, che da trent’anni si occupa di studiare e salvaguardare questi mammiferi marini, e i biologi di WhaleWatch Genova.
Alle 22 il film della serata, sarà PLANET OCEANS di Yann Arthus-Bertrand, Michael Pitiot in collaborazione con “International Marine Reserves Film Festival”.

Agli eventi di fine agosto del Posidonia Green Recco 2018 si parlerà di Posidonia oceanica, riciclo ed economia circolare.
Per maggiori info al programma si rimanda alla pagina del sito del Posidonia Green Festival dedicata a Recco: http://www.posidoniagreenfestival.com/programma-recco-2018/

L’estate del Posidonia Green, per quanto riguarda la parte italiana, si chiuderà il 31 agosto e 1-2 settembre con l’appuntamento più “eco” della Liguria, il Posidonia Green Festival Santa Margherita Ligure 2018. Una tre giorni dedicata alla sostenibilità in ogni sua forma e strettamente legata al mare, alle Aree marine protette e ai Parchi di Portofino e della Liguria.

Un evento ormai consolidato che vede la partecipazione di enti locali e internazionali, università ed esperti di temi legati alla conservazione dell’ambiente marino, giornalisti e autori, educatori ambientali, esponenti del mondo della nautica, artigiani del “recupero” e riciclo, con attività culturali ed enogastronomiche di eccellenza e a km 0.

Gli eventi di fine agosto e il programma del Posidonia Green Festival sono in continuo aggiornamento ma, per questa edizione, il tema portante dell’evento sarà quello dei cambiamenti climatici e in particolare il come affrontarli anche da un punto di vista della comunicazione.

IL RESPIRO DEL MARE

Sapevate che ogni due respiri noi, abitanti del Mediterraneo, uno almeno lo dobbiamo all’ossigeno emesso dalle praterie di posidonia, le piante sommerse del nostro mare, che sono la migliore garanzia di benessere della fauna marina.

In Liguria, due delle più estese “praterie” si trovano nella zona C dell’Area Marina Protetta di Portofino, e più precisamente davanti a Camogli e a Santa Margherita. L’Ente Parco, da sempre, fa il possibile per preservarle,  vietando l’ancoraggio delle grandi barche e organizzando iniziative, come il miglio riservato ai nuotatori, corsie preferenziali dove non può accedere nessun mezzo meccanico, che si trovano proprio sulle praterie di poseidonia.

Sapevate che ogni due respiri noi, abitanti del Mediterraneo, uno almeno lo dobbiamo all’ossigeno emesso dalle praterie di posidonia, le piante sommerse del nostro mare, che sono la migliore garanzia di benessere della fauna marina.

In Liguria, due delle più estese “praterie” si trovano nella zona C dell’Area Marina Protetta di Portofino, e più precisamente davanti a Camogli e a Santa Margherita. L’Ente Parco, da sempre, fa il possibile per preservarle,  vietando l’ancoraggio delle grandi barche e organizzando iniziative, come il miglio riservato ai nuotatori, corsie preferenziali dove non può accedere nessun mezzo meccanico, che si trovano proprio sulle praterie di poseidonia.

Annunci

Post correlati