Come si raggiunge?

Acqui Terme - pista ciclabile

Un tratto della pista

Provenendo da Ovada, arrivati alla rotonda prima di Acqui, si prende la seconda uscita e ci si dirige verso Sassello, alla rotonda successiva si prende la prima uscita a destra, verso l’Hotel Rondò e si scende sino al Fiume Bormida. In fondo alla strada, proprio di fronte agli archi dell’acquedotto romano, troviamo un ampio parcheggio: lì potrete lasciare l’auto e inforcare le bici per iniziare la pista ciclabile “Terme e Natura” di Acqui Terme.

Caratteristiche della pista

Si tratta di una pista abbastanza breve ma ottimamente costruita, con la corsia ciclabile divisa da quella pedonale, con pregevoli ponti in legno sopra i ruscelli che la intersecano, numerose panchine, due distributori di bevande (uno all’inizio e uno a metà del percorso) e un’area picnic attrezzata. Il percorso è lungo 2 kilometri ed è quasi interamente pianeggiante. Molto belli sono i ponticelli in legno che scavalcano i rivi che affluiscono nel vicino Bormida.
In primavera, sarà molto bello osservare, nei vicini e ben curati prati, il risveglio della natura, con il fiorire delle primula e di tutta la flora di stagione.

I resti del bellissimo acquedotto romano

Acqui Terme – i resti dell’ Acquedotto romano

L’unico neo è che non è presente, nelle vicinanze, un noleggio bici.
Per impiegare più tempo, potete anche fare un paio di volte il percorso. La brevità del percorso e lo scarso dislivello ne fanno una pista ideale soprattutto per i più piccoli e per le gite di tutta la famiglia, in mezzo alla campagna e alle vestigia romane.

E si ci viene fame?

Per pranzo (o cena) vi è poi un ottimo ristorante a Cavatore, a 4 km da dove avete lasciato l’auto, “da Fausto“, cucina davvero buona, cantina fornitissima, personale simpatico e professionale, buon rapporto qualità/prezzo.

In conclusione, la Pista ciclabile Terme, Storia e Natura, ad Acqui Terme, è una valida soluzione per una bella gita fuori porta, con i nostri bambini.

Nello zaino, non dimenticare:

  • caschetto per la bici
  • scorta di acqua
  • telo da picnic

 

ATTENZIONE: le informazioni presenti in questo articolo possono non essere aggiornate, per cambiamenti dovuti a clima, manutenzione del territorio, eventi naturali, danni causati dall’uomo. Se volete segnalarci difformità con quanto scritto, vi invitiamo a farlo scrivendo a info@101giteinliguria.it – Contribuirete così ad un sito sempre più aggiornato ed attendibile. Grazie!

Le regole da sapere

ATTENZIONE: in questa gita sono presenti corsi d’acqua non sorvegliati. Occorre controllare a vista i minori e non permettere loro di avvicinarsi all’acqua in maniera tale da mettersi in pericolo

ATTENZIONE: la lettura di questo articolo e la conseguente effettuazione della gita non può dare in alcun modo luogo a nessuna richiesta di risarcimento e rimborso né a procedimento giudiziario/arbitrale per infortuni, danni a persone/cose anche di terzi, e qualsivoglia ragione nei confronti dell’autore dello stesso, e solleva da ogni responsabilità civile e penale, anche oggettiva, l’autore stesso, l’editore e il titolare dello spazio web.


Questo articolo è stato creato e/o rivisto nel corso dell’anno riportato sul bollino.
Annunci

Pista Ciclabile “Terme, Storia e Natura”

Piazzale Carlo Alberto, 15011 Acqui Terme AL, Italy

A proposito dell'autore

Cristiano Fiore, nato a Genova dove vive e lavora, “debutta” nel mondo dell’editoria collaborando con riviste specialistiche dedicate al settore dei giochi a pronostico, fino a diventare Direttore Responsabile di due mensili a distribuzione nazionale, “LottoCronaca” e “Affari e Fortuna“, editi dalla Totoinvest di Sanremo. Con l’avvento di Internet avvia una pluriennale collaborazione con Yahoo Italia in qualità di content provider per il gioco del Lotto. Nel 2011 insieme a Marcella Marraro, realizza 101giteinliguria.it, che diventa ben presto il punto di riferimento per il tempo libero #amisuradibambino, a Genova e in Liguria.