Per i genitori di bambini in età scolare una proposta interessante è una gita ai Balzi Rossi a Ventimiglia (IM). Si tratta di grotte che hanno ospitato insediamenti preistorici, che prendono il nome dal colore intenso della montagna entro cui sono situate.

La visita alle Grotte va completata con quella al Museo Preistorico dei Balzi Rossi.

Un po’ di storia

Il Museo Preistorico dei Balzi Rossi è un museo nazionale.

Museo Preistorico dei Balzi RossiLe grotte dei Balzi Rossi si aprono ai piedi di una parete rocciosa di calcare dolomitico del Giurassico superiore alta circa 100 metri, che costituisce la linea di costa tra la frazione Grimaldi di Ventimiglia (Imperia) e la frontiera francese. Il nome della località è dovuto all’arrossamento superficiale della parete rocciosa (nel dialetto di Mentone, Baussi Russi, rocce rosse).

Il Museo Preistorico dei Balzi Rossi venne fondato nel 1898 per iniziativa di sir Thomas Hanbury, che finanziò la costruzione del citato edificio e la sistemazione della Barma Grande, con lo scopo di esporre al pubblico gli eccezionali resti paleolitici venuti alla luce a seguito di lavori di cava, condotti sulla parete rocciosa in cui si apre questa grotta.

Il Museo rimase per lunghi anni come era stato originariamente concepito, semplice completamento della visita alla Barma Grande, all’interno della quale erano conservate in posto due sepolture paleolitiche e resti di elefante.

Inserito successivamente in un contesto turistico organizzato attorno al complesso del Casinò, rimase un’istituto privato fino agli anni cinquanta, quando a seguito dei gravi danni causati dalla guerra a tutto il complesso, venne ceduto allo Stato e riaperto nel 1955 come museo nazionale. Da allora l’esposizione è stata più volte aggiornata ed ampliata.

La visita

Durante la visita si può di verificare come la  presenza dell’uomo preistorico del Paleolitico Medio, prima, e del Paleolitico Superiore, dopo, ebbe luogo ininterrottamente per tutte le fasi dell’ultima  glaciazione sino a circa 10.000 anni fa.

Le sale dei musei mostrano gli strumenti in pietra e osso lavorati dall’uomo, gli ornamenti che indossava, le  sepolture, la più importante e famosa delle quali è la “Triplice sepoltura”; le ossa degli animali che sono stati cacciati nei vari periodi,– ; le statuette note come le “Veneri” del  Paleolitico e tanti altri oggetti di vita quotidiana.

All’esterno il percorso di visita continua nelle grotte dalle quali provengono i reperti esposti, tra cui la Grotta del Caviglione dove si può  vedere l’incisione paleolitica di un cavallo, l’unica figura di arte parietale naturalistica  della Liguria, riprodotta in quello che é diventato il logo del  museo.

Informazioni utili

Orario di apertura

  • Orario continuato dalle 8.30 alle 19.30 dal martedì alla domenica.
  • Chiusura settimanale il lunedì.
  • Chiuso il 1º gennaio, il 1º maggio e il 25 dicembre (giornate suscettibili di aperture straordinarie)4

    Biglietti

  • Tariffa intera: 4 euro
  • Tariffa ridotta per gli aventi diritto: 2 euro

Per altre informazioni, potete visitare il Sito ufficiale 

Nello zaino, non dimenticare:

  • macchina fotografica

Il Museo Preistorico dei Balzi Rossi

Via Augusta Ivlia, 9, 18039 Grimaldi IM, Italy