Da Genova al mondo” potrebbe essere il titolo di un film sulla vista del Capitano d’Albertis.

Avete mai partecipato ad una regata a Sarawak, la terra di Sandokan?
Sapete che sapore ha il  vermouth all’Hotel de l’Europe a Singapore? E una vermicelli soup sul piroscafo Australia”?
Come si viaggia in prima classe da Hong Kong a San Francisco sulla nave a vapore della città di Tokyo?
Siete mai stato invitato a pranzo dal sindaco di Melbourne?
Dove andreste con un pass gratuito di prima classe per tutta la rete ferroviaria australiana?

Tutte queste cose e mille altre ancora le ha fatte il Capitano Enrico Alberto d’Albertis tra il 1877 e il 1878, e le ha custodite in un diario di viaggio chiamato “CIARPE, FRASTAGLI E SCAMPOLI” come i ricordi del suo primo giro del mondo, iniziato a Livorno e terminato a Plymouth, per poi tornare alla sua amata Genova, dove era nato nel 1846.

Un preziosissimo diario di viaggio fatto di ritagli di giornale, menù di hotel e di navi, biglietti da visita in giapponese, tessere di accesso a club esclusivi per 15 giorni o sei mesi, lettere di governatori e consoli, biglietti riservati per l’ingresso a teatro, telegrammi e barzellette: un album che ci permette di viaggiare con lui attraverso India, Nuova Guinea, Australia, Nuova Zelanda e Tasmania, fino in Cina, Giappone, New York, Galapagos, Giamaica e Barbados

Un viaggio che ci fa percorrere un secolo e che, senza fotografie, ci fa immaginare, vivere e sognare di essere con lui al Tasmanian Club di Hobarth, di farci confezionare una giacca al Tailoring, Cleaning and Dyeing del 646 di Broadway a New York o di assaporare le mille prelibatezze di una cucina di altri mondi e tempi…

Un viaggio da fare in compagnia di un amante del mare che si è arruolato nella Marina Militare ed ha abbracciato la Marina Mercantile, che però ha scelto di chiudere a 25 anni la sua carriera ufficiale, al comando della prima nave italiana che ha attraversato il canale di Suez nel 1871.

Un viaggio con chi, per amore del mare, ha fondato nella sua città natale il primo Yacht Club, che per raccogliere i suoi “souvenir” di viaggio e le sue “Ciarpe”, si è costruito un castello affacciato sulla sua amata città di Genova, nel quale oggi c’è un gran via vai da ogni dove.

Ma c’è un “Ma…”

Questo prezioso documento va restaurato, digitalizzato e conservato correttamente, per preservarlo il più a lungo possibile.

Per fare ciò sono necessari fondi, che verranno devoluti a questo fine.

Tutti i fondi raccolti in occasione di questa campagna di crowdfunding verranno destinati a:

•    Realizzare una copia del diario che sarà disponibile a tutti i visitatori del museo
•    Restaurare l’originale e confezionare una scatola a pH neutro in cui riporlo
•    Digitalizzare e inserirne la copia in modo che possa essere sfogliato in maniera virtuale

Con una donazione a partire da 5,00 € il vostro nome verrà inserito tra gli amici del Capitano nelle pagine del suo diario digitalizzato
Con le seguenti donazioni si riceverà:

–    da € 10,00: tessera amico del castello, inserimento nella newsletter e ingresso ridotto al museo  2 persone
–    da € 20,00 a 40,00: tessera amico del castello, inserimento nella newsletter e visita guidata al museo (su prenotazione)
–    da € 40,00 a 60,00: tessera amico del castello, inserimento nella newsletter e visita ai passaggi segreti (su prenotazione)
–    da € 60,00: tessera amico del castello, inserimento nella newsletter e visita della città dalle torri e dei passaggi aerei del castello (su prenotazione)

Salpate con il Capitano e salvate il suo diario!

Collegamento alla piattaforma per il crowdfunding Il diario di un Capitano”

Castello d’Albertis

Il Museo delle Culture del Mondo di Castello D’Albertis offre un percorso nella dimora del Capitano Enrico Alberto D’Albertis, suo ideatore.

Viaggiando per mare e per terra tra ‘800 e ‘900, il Capitano ha racchiuso nella sua dimora il suo mondo in una cornice romantica a cavallo tra “camere delle meraviglie” e trofei coloniali…

Informazioni utili

da ottobre a marzo:
da martedì a venerdì:  10-17
sabato e domenica:  10-18 (ultimo ingresso ore 17)
Chiuso: lunedìda aprile a settembre:da martedì a venerdì:  10-18
sabato e domenica:  10-19 (ultimo ingresso ore 18)
Chiuso: lunedì 

Indirizzo

Corso Dogali, 18, 16136 Genova, Italia

Contatti

Tel. 010 2723820
Fax 010 2721456
e-mail[email protected];

Altri eventi in arrivo

Annunci

Salviamo il Diario del Capitano!

Corso Dogali, 18, 16136 Genova GE